Blue Jasmine: il poker di Woody.

Sarà il mio amore smodato per il Tram, sarà la passione per Woody ma dopo la visione di Blue Jasmine, la williamsiana Blanche Dubois ha il volto e la gestualità di  Cate Blanchett. L’immagine luminosa dell’attrice, già temprata dalla prova attoriale nel testo di Williams sotto la direzione di Liv Ullman lascia a bocca aperta. Per tutta la durata del film non si può far altro che subire il fascino magnetico della bella e brava Cate che, con perizia tecnica ed incomparabile trasporto, gioca il ruolo di Blanche appannando anche la mitica interpretazione della Vivien Leigh . Lasciando da parte i complimenti per un’attrice che rende chiari da sé i suoi meriti, altro plauso va al regista che, dopo alcuni film, interessanti ma un po’ fiacchetti porta sul grande schermo un’opera cinematografica intensa ed ispirata che cattura la mente ed il cuore dello spettatore che, costretto sulla poltrona, non può far altro che abbandonarsi all’atmosfera del racconto ed appassionarsi alla travagliata storia della protagonista. ES

VOTO: Assolutamente da non perdere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...