Senza sgarabazzi e senza sbrodeghezzi.

Nello Mascia (Fabrizio), Lorenzo Bartoli (Ettore). Fotografia a cura di Tiziana Lorenzi.

Nello Mascia (Fabrizio), Lorenzo Bartoli (Ettore). Fotografia a cura di Tiziana Lorenzi.

Arte, intelligenza e buon gusto. Ecco il mix con cui Marco Lorenzi , Nello Mascia ed il giovane gruppo di attori: Barbara Mazzi, Maddalena Monti, Raffaele Musella, Fabio Bisogni (a mio parere il più deboluccio) e Lorenzo Bartoli hanno affrontato uno dei testi più romantici e carismatici di Goldoni.  Il più classico degl’ intrecci goldoniani ben rappresentato da una compagnia capace ed affiatata: due giovani donne, due giovani uomini, un vecchio zio ed il suo servitore arricchito da una scenografia essenziale ma non per questo meno interessante. Un grande lampadario in vetro, una porta sul fondale ed una pavimentazione sopraelevata e modulabile sono la perfetta cornice per un’illuminazione a regola d’arte, accurata e  ben eseguita. Monica Olivieri disegna infatti lo spazio con ingegno e creatività inserendo anche elementi giocosi ed inaspettati di grande semplicità e di grande effetto. Meravigliosi i cappelli da cuoco luminosi. Tanti i motivi per andare a teatro, ancora di più in quest’occasione.  Primo fra tutti il poter divenire voyeur,  osservare uno squarcio di  realtà (non molto dissimile dalla nostra) senza  esserne i protagonisti. Goldoni, infatti,  affrontando temi universali e costruendo personaggi complessi ed archetipici, racconta non solo la sua epoca ma ci permette di osservare con chiarezza la società a noi  contemporanea, le sue degenerazioni ed i suoi vizi. Altro motivo  importante e decisamente goldoniano è la voglia di svagarsi, di divenir leggeri, di guardare il mondo in modo arguto ed arioso. L’amore, infatti, nel Settecento come ai nostri tempi, incurante delle catastrofi naturali  e socio-politiche, nutrendosi ora delle virtù ora dei timori e delle rovine dell’animo umano, muove,  tormenta, sublima e distrae gl’innamorati di tutte le epoche dalle disgrazie della quotidianità. ES

VOTO: spettacolo da vedere, ben diretto, ben eseguito senza sgarabazzi e senza sbrodeghezzi.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...